Antonino De Simone

music:

+39_0818811028

X

Entra nell'area prodotti per visualizzare tutte le promozioni dedicate a te.

Recupera la tua password

Tutorial Angolo del Grossista

X

iscritta nel Registro delle

150 Imprese Storiche d'Italia

185 anni di storia di ANTONINO DE SIMONE

185 anni di storia di ANTONINO DE SIMONE

Il giorno 29 novembre 2015, nella splendida cornice di Villa Balke in Torre del Greco, la storica azienda torrese Antonino De Simone, specializzata nella lavorazione del corallo ha celebrato il suo 185° anniversario.

La Ditta fondata nel 1830 e già premiata nel 2011 a Roma da Uninocamere, tra le 150 Imprese Storiche d’Italia, che per la loro longevità rappresentano la testimonianza della forza della piccola imprenditoria artigiana, è riuscita a svolgere la propria attività, ininterrottamente.

L’azienda, che per 6 generazioni è passata di padre in figlio sempre con lo stesso nome: ”Antonino De Simone”, oggi è guidata da una donna: Gioia De Simone, figlia di Antonino De Simone, che dal 2010, anno della scomparsa del padre, conduce l’azienda insieme al cugino Michele Palomba.

L’evento del 29 novembre ha voluto festeggiare il coraggio, la forza e la determinazione che hanno da sempre caratterizzato gli imprenditori della Antonino De Simone e la sfida continua, in un momento difficile con le tre anime dell’azienda, cioè quella produttiva dei semilavorati: con il laboratorio tradizionale, quella del brand: con lo showroom dove i nostri clienti possono trovare raffinati gioielli con corallo montati con oro e brillanti o anche semplicemente con argento ed infine quella culturale: con una collezione privata di oltre 300 gioielli antichi con corallo lavorato a Torre del Greco, ma montato secondo usi e costumi di quei popoli lontani da noi ma accomunati dalla stessa passione per la gemma rossa, che lungo le famose vie del corallo ne sono venuti in contatto.

La serata, condotta con garbo, competenza ed eleganza da Ermanno Corsi si è svolta in un’ atmosfera calda e sobria tra gli amici che hanno accompagnato la Antonino De Simone nelle ultime generazioni.

L’ing. Gaglione, Presidente onorario della Banca di Credito Popolare di Torre del Greco, l’Ing. Mazza, attuale Presidente della Bcp e la Dott.ssa Minicucci, Presidente della Fondazione Santobono Pausilipon hanno portato il loro saluto affettuoso ai presenti, ricordando, da amici, la figura di Antonino De Simone.

La serata, scandita da un ritmo veloce, è proseguita con la proiezione di un breve video poetico ed emozionante, introdotto da Gioia De Simone, che in 10 minuti ha raccolto la vita dell’azienda in tutti i suoi molteplici aspetti.

Niente è stato lasciato al caso e l’ospite della serata è stato Moni Ovadia, accompagnato del Maestro Boccadoro Gioia de Simone ha spiegato agli amici presenti che la presenza di Moni Ovadia, era legata ad un incontro fatto in treno circa 20 anni prima, quando suo padre Antonino De Simone aveva conosciuto Moni Ovadia ed era nata un’arguta e vivace conversazione, scaturita anche dall’idea di una possibile matrice ebraica dei corrallai torresi e l’interesse per l’attore si era concretizzato in un’amicizia che aveva portato tutta la famiglia di Antonino de Simone a seguire gli scritti e i wits di Moni Ovadia.